incontri - Blog Exclusive Clubs Privè - Esclusive Clubs Prive

Vai ai contenuti

Menu principale:

Gestione Club Privè

Pubblicato da in Club Privè ·
Tags: Clubprivècoppiesingoliincontri

Intanto un privè, come dice la parola stessa non è un luogo pubblico dove chiunque può entrare ma un luogo privato dove accedono solo i soci. I soci generalmente nei club sono selezionati, sia per le coppie ma soprattutto per i single, cercando di far accedere per il più possibile persone cha abbiano una discreta quantità di raffinatezza e serietà. Il gestore di un club ha l’obbligo di salvaguardare sempre la coppia informando loro (se richiesto) se vi sono single che possano in qualche modo danneggiare la propria privacy. Alcune coppie che vivono in paesini con pochi abitanti non tollerano single dello stesso paese, dato chè nei paesi la gente mormora e si sa tutto di tutti e si ha una maggiore probabilità di essere riconosciuti. Ad ogni modo casi di single poco seri fortunatamente sono molto rari dato che, come detto a priori, questi vengono selezionati.
Poi c'è da parte di alcune coppie il tormentato enigma “e se incontro la coppia della porta accanto? che faccio? che gli dico? cosa penserà di noi?” e si continua a pensare a tutte le risposte e a tutti i sortefuggi, ma alla risposta più elementare non ci si pensa mai: “io in un privè faccio quello che fai tu!!!”. Certo c'è da dire che l'imbarazzo di incontrare una coppia o una persona che già si conosce in un privè è molto forte, ma state certi che si crea un amicizia ancora più forte. Ho visto personalmente l'imbarazzo di alcune coppie che incontrando il vicino, l'amico o addirittura un familiare come un cugino o addirittura un fratello si sono dapprima vergognati e poi lasciati andare dalla trasgressione.Ma cosa è realmente un club privè?
Considerate una discoteca o un piano-bar dove la gente si diverte, balla, scherza, ride, conosce altre coppie o single ma con un opzione in più dei normali luoghi pubblici e cioè la libertà di parlare e fare sesso in modo naturale col proprio partner, con un'altra coppia o con più persone, il tutto nel massimo rispetto di chi ci sta vicino ma soprattutto perché si ha voglia di farlo, ribadisco il concetto “si ha voglia di farlo” perché le coppie che vanno per la prima volta in un privè immaginano che debbano fare sesso obbligatoriamente.
Cosa bisogna fare in un privè?
Cercare di essere naturali stuzzicare la fantasia di chi ci circonda, essere sensuali cercando di coinvolgere la persona a cui siamo interessati o semplicemente stare in compagnia di altre persone parlando del più o del meno.
Differenza di comportamento tra un uomo e donna; una donna, che nella vita quotidiana fa la parte della preda, nei privè diventa a tutti gli effetti una predatrice e mostrando tutta la sensualità di una donna fa capire con uno sguardo o un atteggiamento chi può osare e chi no, qualcuno dirà e l’uomo che ruolo ha? Anche l’uomo fa il cacciatore, cercando con il suo saper fare e il suo fascino di entrare nelle grazie della cacciatrice.
Ma la cosa che bisogna fare in assoluto e senza ombra di dubbio “dare sfogo alle proprie fantasie erotiche”. Cosa non bisogna assolutamente fare?
Beh qui mi rivolgo ai maschietti che peccano in continuazione, intanto non stare seduti sui sofà aspettando che la manna cada dal cielo, se una donna ti fa capire che non sei gradito non insistere, avere sempre rispetto della donna che si concede, ella si sta divertendo come anche tu ti diverti, pertanto non considerarla una puttana, ma soprattutto non dare mai niente per scontato. Cosa troviamo o cosa dovremmo trovare in un privè?
Un locale più o meno accogliente e raffinato ben arredato ma soprattutto con un livello di pulizia ineccepibile, anche se tutto dipende dalle disponibilità finanziarie di un gestore, buona musica adeguata all’ambiente con musiche sensuali, l’accoglienza da parte dei gestori rivolta verso i nuovi soci, la massima serietà e soprattutto bella gente che fa della trasgressione uno stile di vita.
Cosa non dovremmo mai trovare in un privè?
Innanzitutto troppi single (il gestore dovrebbe cercare di mantenere una proporzione di 1 single ogni 5 coppie), ciò per evitare che alcune coppie che vogliono "giocare" (termine che si usa per dire fare sesso) con altre coppie non vengano assilate da singoli che cercano in tutti i modi di dare sfogo alle proprie fantasie erotiche. Poi donne e uomini che fanno prestazioni facili sotto compenso dei gestori, persone poco raffinate con pochi scrupoli insomma tutto quello che anche nella vita di tutti i giorni ci da fastidio.

Spero che con queste poche righe possa levare i dubbi e le incertezze delle coppie che vogliono avvicinarsi al mondo della trasgressione, un mondo eccitante per molti ma non per tutti.«




Torna ai contenuti | Torna al menu